QUANDO LA FOTOGRAFIA INCONTRA L`ARTE

Scattare una foto, è come se stessi dipingendo un quadro, ma in un secondo.

La riflessione sulla natura dell'arte in generale e delle diverse espressioni artistiche in particolare è stata una costante fin dai tempi antichi che attraversa il pensiero filosofico, politico, religioso e persino economico dell'Occidente.


Fino ai nostri giorni, infatti, sono state analizzate le condizioni generali dell'esistenza, sia nella poetica antica, sia nelle varie estetiche moderne. Ma il problema del rapporto tra le arti era limitato in un angolo, se non lasciato fuori. Non che non sia stato preso in considerazione, ma si aveva più a che fare con la pratica artistica reale - pensa alla disputa millenaria intorno Ut pictura poesis di Orazio.


La formula di Orazio riprende un aforisma di Simonide riportato da Plutarco, per il quale la pittura è una poesia silenziosa, la poesia è un dipinto parlante. Secoli dopo Lessing con il suo Laokoon critica la possibilità che la poesia e le arti figurative possano riferirsi a principi comuni: secondo Lessing la poesia è l'arte del tempo, mentre le arti plastiche sono le arti della simultaneità. La prima riguarda quindi le azioni, le altre i corpi.


Quanto alla fotografia, seguendo l'idea di Lessing, per me essa si riferisce ugualmente all'arte temporanea e simultanea. Si occupa allo stesso tempo di azioni e corpi. Ma prima di tutto si occupa della luce! L'unico momento creativo è un venticinquesimo di secondo, quando l'otturatore scatta, la luce lampeggia nella fotocamera e il movimento si ferma. In questo momento la pittura e la poesia si sciolgono.

Un'abilità che ogni fotografo d'arte che si rispetti deve avere è la capacità di analizzare la luce nell'immagine e nell'ambiente. È fondamentale vedere e comprendere la luce per catturare l'equilibrio di colori e toni nelle foto. Questa è una filosofia che utilizzo per i miei lavori durante i servizi fotografici nelle destinazioni italiane più ricercate; usando le abilità che ho imparato dall'arte figurativa e dalla letteratura, ho imparato il modo perfetto di catturare l'essenza dell'illuminazione per trasmettere un particolare stato d'animo ed emozioni.

Proprio come un artista ha una tavolozza su cui lavorare, io uso la luce, la composizione e i colori. Vedo meraviglia in tutto ciò che mi circonda, con particolare ispirazione tratta dalla natura, dall'arte e dalla bellezza di immense ville storiche e grandi città che l'Italia può offrire. Ho sempre avuto il sogno di sorvolare il mondo per scoprire tutto più velocemente; respirare la vita e la libertà e incorporare questi ideali nel mio lavoro.

SFUMATO
IN
FOTO
NIMFA
SERVIZIO
PIN UP 
PRE-RAFAELITISMO IN FOTOGRAFIA
CARAVAGISMO
IN
FOTOGRAFIA
LA PRIMAVERADI SANDRO BOTTICELLI
BRIGHT SUMMER INSPIRATION

© 2010-2020 Destination wedding photographer
 ArtPhotography by Olga Angelucci +393277523522 olga.angelucci.ph@gmail.com

Roma, Lazio, Italia

  • mywed
  • Instagram Social Icon
  • Facebook Social Icon
  • LinkedIn Social Icon
  • Vkontakte Social Icon
  • Google+ Social Icon
  • Flickr Social Icon
  • Pinterest Social Icon
  • Google Places Icona sociale